flacius.org

Ovdje ste: Pagina Iniziale Mattia F. Illirico
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
Mattia Flacio Illirico
Mattia (Francovich) Vlacich (Matthias Flacius Illyricus) PDF Stampa E-mail
La vita e l’opera

(Albona, 3 marzo 1520 – Francoforte sul Meno, 11 marzo 1575)

Matija (Franković) Vlačić Ilirik Riformatore luterano, teologo, linguista, filosofo e storico della Chiesa, uno tra i più noti albonesi. Trascorse la maggior parte della sua vita in Germania, dapprima come studente e in seguito come professore di teologia, di greco e di ebraico. Dedicò tutta la vita a tenere lezioni, a diffondere e a difendere quello che lui aveva recepito come  insegnamento  originale da Lutero. Ebbe una famiglia numerosa con 18 figli e riuscì a scrivere più di 200 libri, libelli e opere varie. Tra le opere più importanti vanno segnalate la Clavis Scripturae Sacrae (Chiave della Sacra Scrittura), il Catalogus Testium Veritatis (Catalogo dei Testimoni della Verità) e l' Ecclesiastica Historia (Storia della Chiesa, più nota sotto il titolo di Centurie di Magdeburgo, che Flacio preparò con un gruppo di collaboratori. Fu questa la prima storia della Chiesa, scritta da una prospettiva protestante).

«Uomo di decisivo coraggio e invincibile forza e volontà, di vaste conoscenze e rara perspicacia, di ampie vedute e spirito d'iniziativa», Wilhelm Preger, 1878

Leggi tutto...
 
Opere principali PDF Stampa E-mail
Opere principali

Catalogus testium veritatis (Catalogo dei testimoni della verità)

Catologus title pageOpera monumentale nella quale Flacio cercò di raccogliere, dai tempi più remoti fino ai giorni suoi, tutti i “testimoni” che si erano opposti al controllo centrale del papismo e così in qualche modo confermavano le tesi del movimento protestante. Basandosi su fonti primarie,  accompagnate da un commento del Flacio, il Catalogus descrive le difficoltà sopportate da quelle persone che nel corso dei secoli hanno combattuto per il mantenimento della fede quale la prescrive il Nuovo Testamento, e perciò si sono opposte all’”Anticristo” (cioè a Roma).
Il Catalogus è stato scritto dal 1553 al 1555; la prima edizione fu pubblicata a Basilea nel 1556, e poi fu ristampato una decina di volte. Esiste anche una traduzione incompleta del Catalogus in croato del 1960.

Leggi tutto...
 
Elenco delle rimanenti opere PDF Stampa E-mail
Elenco delle opere
Flacius, Matthias Illyricus. Clavis Scripturae Sacrae, seu de Sermone Sacrarum literarum (Basileae: Ioannes Oporinus & Eusebius Episcopius, 1567).

________ . Demonstrationes evidentissimae XXX. Praesentiae, distributionisque corporis ac sanguinis Christi in sacra coena hactenus multis minus cognitae (Ursel: Nikolaus Henricus, 1565).

________ . Demonstrationes evidentissimae doctrinae de essentia imaginis Dei et  Diaboli, iustitiaeque ac iniustitiae originalis, una cum testimoniis veterum ac  recentium theologorum (Basileae: Petrus Pernas, 1570).

________ . Defensio sanae doctrinae de originali iustitia ac iniustitia, aut peccato (Basileae, 1570).
Leggi tutto...
 
Importanza del Flacio PDF Stampa E-mail
Importanza del Flacio

Ancora oggi non esiste un’opera che in modo approfondito ed esaustivo illustri l’importanza del Flacio.
Le citazioni qui riportate riflettono solo parzialmente la sua grandezza.

«… uno dei più dotti ricercatori teologi della Confessione Augustana» (Pierre Bayle, 1696).

«Egli fu un uomo non solo negli studi teologici, ma nelle lingue greca, ed ebraica e nelle Belle lettere versatissimo... «(Girolamo Gravisi, verso il 1750)

«…era dotato di gran talenti, sopra tutto per la critica, d'uno spirito vasto, d'un sapere profondo…»(Pietro Stancovich, 1829)

«Ci sono dei casi quando un nonnulla può decidere se la nave resterà a galla o affonderà. In simili circostanze è grande cosa per la società avere un uomo di tale tenacità, fermezza e magari anche smisurata risolutezza, come lo era Flacio» (August Twesten, 1844).

Leggi tutto...
 
I figli di Flacio PDF Stampa E-mail
I figli di Flacio
Mattia Flacio si sposò, la prima volta nel novembre 1545 con Elisabetta (Elisabeth) Faust, e dopo la di lei morte, una seconda volta, il 23 ottobre 1564 con Maddalena (Magdalena) Ilbeck. Stando alle fonti, Flacio ebbe diciotto figli, di cui dodici dal primo matrimonio. Ci sono pervenuti i dati dei seguenti figli:
 
Mattia Flacio il Giovane (Matthias Flacius Illyricus Junior) PDF Stampa E-mail
I figli di Flacio

(12.9.1547-27.4.1593)

Mattia Flacio il Giovane è il figlio più grande di Mattia Flacio Illirico. Nacque il 12 settembre 1547 a Braunschweig, dimora temporanea dei Flacio. Infatti, il padre e la madre nell’autunno 1546 divennero fuggiaschi quando le truppe di Maurizio il Sassone irruppero a Vittenberga, il 6 novembre 1546, e di conseguenza l’Università fu temporaneamente chiusa. Mattia ed Elisabetta fuggirono a Brauschweig e lì nacque il loro figlio Mattia il Giovane. Poco dopo la sua nascita l’Università di Vittenberga riprese a lavorare (nel frattempo Melantone sottoscrisse l’Interim di Augusta) e Flacio vi fece ritorno nell’autunno 1547 per continuare le  sue lezioni. Verso Pasqua del 1549 i Flacio partirono per Magdeburgo, il che significa che Mattia il Giovane era  avvezzo a viaggiare fin dall’infanzia.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL